giovedì, marzo 06, 2003

Guerra e Guerre


tanto per essere chiari e completi: finche' ci saranno ARMI, finche' ci sara' chi le produce e le vende (talvolta c'e' anche chi le regala ...), finche' non sara' estirpata la logica dell'odio ("vi ammazzo tutti perche' uno di voi ha ammazzato uno di noi"), ci sara' SEMPRE una guerra in qualche parte piu' o meno vicina, grande, amata, conosciuta di questo nostro povero mondo !

Non ho mai detto, meno che mai in questo misero blog, che sono contrario solo a questa guerra: mio nonno ha vissuto 2 guerre (ed ha salvato vite umane nella prima), mio padre ha fatto 5 anni di guerra nella seconda, è tornato a piedi da Marsiglia a Roma, ha aiutato la 5.a Armata USA a completare la liberazione dell'Italia dal fascismo e dal l'occupazione nazista, con un sogno nel cuore -- costruire un futuro in cui non ci fossero guerre per i suoi figli e nipoti; fino ad ora, io sono stato molto più fortunato di loro, perché non ho ancora toccato con mano la realtà della guerra, e speravo altrettanto per i miei 3 figli:ma lo spero ancora, a dispetto di tutti gli stronzetti che danno dell'anti-americano a quelli come me, o che contano i bit pro e contro questa o quella parte in guerra.
Spero di non dover più tornare sull'argomento.

Nessun commento: