venerdì, gennaio 03, 2003

Tartarino di Tarascona



no comment



Tartarino di Tarascona è il personaggio che, pur creato nella seconda metà dell’Ottocento da Alphonse Daudet, sembra meglio rispondere alla fisionomia dell’Italia e degli italiani nel terzo millennio.
Tartarino, lo ricordiamo, abitava a Tarascona e fantasticava imprese ardimentose, divorando libri di avventure in terre lontane e sconosciute e sperimentava le più sofisticate tattiche difensive contro invisibili, improbabili o, meglio, inesistenti nemici quando la sera si avventurava per le strade deserte del paese per andare da casa al circolo.
In realtà, Tartarino non era mai uscito da Tarascona e, quando era stato invitato da alcuni tarasconesi stabilitisi a Shangai ad accettare un posto di cassiere nel loro caffè, aveva a lungo tentennato e alla fine, ovviamente, rifiutato. Ma si era a tal punto documentato su quella lontana terra e ne aveva così tanto parlato con i suoi concittadini che, per loro come per lui, Shangai aveva finito per diventare il teatro di tante sue vere, memorabili avventure.


dal "Rapporto Italia 2002" -- Eurispes

Nessun commento: