giovedì, aprile 23, 2009

Un colpo al Quorum

La decisione, da parte del Governo nella sua interezza, di non abbinare il Referendum alla giornata elettorale per le Europee (7 giugno), ma soltanto al "secondo turno" delle Amministrative (laddove si renderà eventualmente necessario un "secondo turno", altrimenti da solo) è un chiaro tentativo di far mancare il "quorum" necessario affinché il risultato del Referendum sia considerato valido.

Evidentemente, le modifiche che verrebbero introdotte nel caso di vittoria dei "Sì" al Referendum sembrano dare molto fastidio al potere precostituito, così come lo conosciamo oggi.

Per questo motivo invito tutti gli Elettori a considerare attentamente le ragioni e le motivazioni contenute nel Referendum, andando "scomodamente" a votare "Sì" per tutti e 3 i quesiti il 21 giugno.

Per informazioni: Referendum Elettorale 2009

La Casta ci costa

Fino a quando ?
Il 21 giugno diciamo "BASTA".

1 commento:

Paolo ha detto...

Okay, vedremo di depennare qualche gita al mare programmata in agenda.
Ciao.
Complimenti per il blog. :)