venerdì, giugno 30, 2017

Corrispondenza di non amorosi sensi

Ieri ho fatto questa esperienza mistica di segnalare un disservizio al numeroverde di Poste Italiane (803.160).

Antefatto: da un po' di tempo ho notato, anche grazie alla tecnologia avanzata messa a disposizione dai fornitori (tramite i cosiddetti "porcali"), che le bollette delle utenze domestiche stentavano ad arrivare. Una è arrivata con quasi un mese di ritardo rispetto alla sua scadenza, un'altra è arrivata il giorno prima della scadenza, una terza non è ancora arrivata (per la verità ci sono ancora 10 giorni prima della sua scadenza).

Forte del fatto che ieri, giorno dei SS. Pietro e Paolo (ma che c'entra?) ne sono arrivate ben tre tutte assieme (quella scaduta, quella che scade oggi e un'altra che scadrà fra 15 giorni), ne ho dedotto che non poteva essere un problema dei fornitori, bensì era un problema di distribuzione postale.

Mi sono recato all'Ufficio Postale del paese (5000 anime) per esporre il caso alla Direttrice. La quale Direttrice, ahimé mi ha detto che lei non era (più) responsabile della distribuzione postale (wtf?), che invece dipendeva da un Ufficio sito a 39,1 km da qui, ossia 40 minuti di macchina (dati gentilmente forniti da Google Maps). Nonostante questa sfortunata circostanza, la Direttrice si è offerta di aiutarmi in due modi: 1) aggiungendo il mio nominativo e indirizzo su un quadernetto assolutamente ufficioso in cui lei registra questi disservizi (a quale scopo non è dato sapere), 2) fornendomi il sunnominato numeroverde 803.160 a cui sporgere formale reclamo.

Rinfrancato dalla convinzione che le cose stavano andando per il meglio (?), mi sono armato di telefono "fisso" ed ho chiamato il numeroverde sopra citato. Dopo i consueti innumerevoli passaggi sotto le Forche Caudine dei menu vocali, sono finalmente stato messo in contatto con un operatore. Devo confessare che non è stato agevole far comprendere all'operatore il senso dei mio reclamo. Eppure c'erano le ombre dell'interruzione di pubblico servizio e della sottrazione di corrispondenza, due ipotesi di reato mica tanto da ridere. Dopo aver chiarito che, se il mio reclamo non fosse stato accettato, mi sarei rivolto direttamente ai Carabinieri, ho finalmente ottenuto un "numero pratica" di cui però non conosco l'utilità pratica.

Non c'è verso: se malauguratamente i fatti si dovessero ripetere, andrò direttamente dai Carabinieri, senza perdere altro tempo in burocrazie non-statali.

Nessun commento: